Announcement

Collapse

Welcome to Moorcock's Miscellany

Dear reader,

Many people have given their valuable time to create a website for the pleasure of posing questions to Michael Moorcock, meeting people from around the world, and mining the site for information. Please follow one of the links above to learn more about the site.

Thank you,
Reinart der Fuchs
See more
See less

Jerry Cornelius in Italia

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Jerry Cornelius in Italia

    Michael Moorcock, Jerry Cornelius: Programma finale, pag. 224, euro 11,00
    Collana: Collezione Immaginario
    Editore Fanucci

    Jerry è un uomo di straordinaria cultura, e dovrà sfruttare alcune delle sue conoscenze per portare a termine un progetto particolare: guidare una spedizione e infiltrarsi nel castello fatto costruire dal padre, dove il suo malvagio fratello Frank tiene nascosti alcuni dati di importanza vitale per il futuro del mondo. Solo lui è in grado di muoversi fra i trabocchetti e gli imprevedibili sistemi di difesa dell’edificio; la missione, perٍ, non sarà un successo completo: presto il suo intervento sarà richiesto di nuovo, e Jerry dovrà affrontare Frank ancora una volta, accompagnato da una misteriosa scienziata, e dare il via al Programma finale...

    Hieronymus

    - Dalmatius -

    "I'm forbidden to reign, but I'll never yield before the facts: I am the Cat"

  • #2
    Jerry ancora non si ha comprato una bella casa in Toscana?

    Google ergo sum

    Comment


    • #3
      I hope Jerry does it soon, L'E. May be near Sting or David Bowie
      Terry Gilliam has his home in Umbria, I know.
      Hieronymus

      - Dalmatius -

      "I'm forbidden to reign, but I'll never yield before the facts: I am the Cat"

      Comment


      • #4
        http://www.multiverse.org/fora/showt...5271#post75271
        Hieronymus

        - Dalmatius -

        "I'm forbidden to reign, but I'll never yield before the facts: I am the Cat"

        Comment


        • #5
          Britalianici

          ciao a tutti,
          era da prima del crollo questa primavera che non visitavo il sito e non avevo ancora visto la zona Babel.
          Sono un Brit residente in Italia da . . . tanti anni.
          Non sono famoso come gli altri anglofoni citati sopra - sapevo di Sting e la sua azienda agricola / sala di registrazione, ma credevo che Bowie abitasse in Svizzera. Terry Gilliam (Canadese mi pare) dovrebbe vivere a Napoli, molto più adatta alla sua creatività anarchica!
          Leggo MM dal 1978 - l'ho scoperto insieme al punk - e credo di avere intorno a 150 suoi libri (compresi doppioni se firmati).
          Devo ammettere di non averlo mai letto in italiano - per ovvi motivi preferisco leggere autori inglesi/americani in originale. Inoltre non conosco assolutamente autori italiani di fantascienza. Potete consigliarmi qualcuno.

          Comment


          • #6
            Originally posted by DiGiMac
            Inoltre non conosco assolutamente autori italiani di fantascienza. Potete consigliarmi qualcuno.
            Eviterٍ le autopromozioni.
            Se dovessi consigliare un punto di partenza per leggere qualcosa di buono e solido, senza correre rischi eccessivi, consiglierei "Storie del Villaggio Globale", di Vittorio Catani, l'ultimo grande gentleman della fantascienza nostrana.
            Il volumetto, uscito nel 2004, è pubblicato da "Villaggio Globale Edizioni" e riunisce 21 racconti che Catani ha prodotto come altrettanti editoriali per una rivista di studi ambientali.
            Insolito e crudele, ma sempre molto originale.
            Il resto dell'opus di Catani è abbastanza difficile da reperire...

            In campo più genericamente fantastico, proseguo nella mia campagna a favore di Danilo Arona, del quale consiglio lo "stand alone" "Palo Mayombe" - stregoneria caraibica, Jimi Hendrix, rock'n'roll...
            Lo publica Dario Flaccovio, ed è uscito nel 2004.

            Esiste poi una buona antologia di fantascienza internazionale pubblicata a Torino, che pubblica annualmente una dozzina di autori italiani (più altrettanti giapponesi e anglofoni).
            Ma come autore incluso ed editor/traduttore, non posso certo abusare di questo spazio...
            <subliminale> Comprate Alia, edizioni CS, quest'anno al quarto volume...</subliminale>

            Buona Lettura!

            Comment


            • #7
              Tornando a Jerry Cornelius...

              Annuncio con piacere che la rivista LibriNuovi - una rivista letteraria indipendente torinese - ha accettato la mia proposta per un pezzo su JC, in occasione dell'uscita del primo volume da Fanucci.
              Ammesso che io riesca a finirlo, l'articolone comparirà sul quarantesimo numero della rivista, tra dicembre e gennaio.

              Provvisoriamente intitolato Le Vite e i Tempi di Jerry Cornelius, sarà sviluppato come una introduzione per lettori mainstream a JC e più in generale all'opera di Michael Moorcock.
              E, conoscendomi, sarà zeppo di reminiscenze personali, citazioni a sproposito e cattiverie su editori e traduttori

              Parlerٍ con l'editore di LN per sapere se sarà possibile rendere disponibile una copia del mio pezzo per i lettori di questo forum, dopo l'uscita della rivista...

              Fine dell'autopromozione.

              Comment


              • #8
                Ciao DiGiMac,

                concordo con Davide. Vittorio Catani e Danilo Arona sono due autori da leggere, che hanno una produzione originale la quale non copia lo stile e le tematiche degli scrittori anglofoni come spesso invece succede qui da noi.

                Esiste poi una buona antologia di fantascienza internazionale pubblicata a Torino, che pubblica annualmente una dozzina di autori italiani (più altrettanti giapponesi e anglofoni).
                Ma come autore incluso ed editor/traduttore, non posso certo abusare di questo spazio...
                <subliminale> Comprate Alia, edizioni CS, quest'anno al quarto volume...</subliminale>
                Essendo praticamente nella stessa situazione di Davide non posso fare piu' di tanto pubblicita', pero' aggiungo che il pregio di questa serie di antologie e' quello di presentare una selezione di buoni (alcuni anche ottimi) autori italiani e magari la loro lettura puo' servirti a farti un'idea su di loro.

                Annuncio con piacere che la rivista LibriNuovi - una rivista letteraria indipendente torinese - ha accettato la mia proposta per un pezzo su JC, in occasione dell'uscita del primo volume da Fanucci.
                Ammesso che io riesca a finirlo, l'articolone comparirà sul quarantesimo numero della rivista, tra dicembre e gennaio.
                Dovrebbe, a quanto pare, uscire a meta' dicembre. Ci sara' anche un dibattito intervista tra il sottoscritto e lo scrittore giapponese Kikuchi Hideyuki. Con tanto di domanda riguardo alla possibilita' che un giorno Elric incontri Vampire hunter "D"...

                http://en.wikipedia.org/wiki/Hideyuki_Kikuchi

                http://en.wikipedia.org/wiki/Vampire_Hunter_D

                <subliminale> Comprate Alia, edizioni CS, quest'anno al quarto volume...</subliminale>

                Comment


                • #9
                  A parte complimentarmi con Davide per l'iniziativa su JC ( chiss&#224; che non si riesca a fare anche quella "video"), ne ho una in progetto di cui poi ti vorrei parlare in privato, sempre su JC e con il "placet" di Mike, naturalmente.

                  Bentrovato DiGiMac, lieto di averto tra noi
                  Hieronymus

                  - Dalmatius -

                  "I'm forbidden to reign, but I'll never yield before the facts: I am the Cat"

                  Comment


                  • #10
                    Scusate se mi intrometto nella discussione con un argomento correlato ma non troppo...

                    Sempre per la Fanucci, sta uscendo una nuova edizione dei libri di Elric...

                    Si da il caso che la mia copia dell'edizione Nord mi sia stata sottratta contro la mia volonta e quindi mi chiedevo se qualcuno di voi fosse a conoscenza del piano editoriale che la fanucci ha intenzione di seguire...

                    Che romanzi verranno pubblicati?

                    Esisteranno nuove raccolte?
                    - Emrys -

                    Comment


                    • #11
                      Si da il caso che la mia copia dell'edizione Nord mi sia stata sottratta contro la mia volonta
                      Questa è bella.
                      Anche a me vennero a suo tempo "soffiati" i due volumi della Nord - prima edizione, pezzi da collezione.
                      E conosco almeno altri due amici nella stessa situazione.

                      Cospirazione su scala nazionale?
                      O c'è un unico ladro, specializzato in Elric, che in questo momento siede in una stanza colma di prime edizioni Nord e ride di noi?


                      Davide
                      PS - Mi spiace, ma sui piani di Fanucci non so nulla.

                      Comment


                      • #12
                        [QUOTE=davidemana]
                        O c'è un unico ladro, specializzato in Elric, che in questo momento siede in una stanza colma di prime edizioni Nord e ride di noi?
                        QUOTE]

                        In realtà il suddetto ladro ha rubato il mio libro inconsapevolmente...essendo che questo era rinchiuso all'interno di una valigia...

                        Chissà magari sono involontariamente riuscito ad avvicinare qualcuno al mondo di Elric...
                        - Emrys -

                        Comment


                        • #13
                          Anche a me vennero a suo tempo "soffiati" i due volumi della Nord - prima edizione, pezzi da collezione.
                          E conosco almeno altri due amici nella stessa situazione.
                          Io ho il primo volume...e a questo punto non lo presto a meno di non avere garanzia scritta e tenere in ostaggio un membro della famiglia del richiedente!
                          Vade retro, ladro di copie di Elric chiunque tu sia!!

                          La questione e': la Fanucci ha davvero dei piani editoriali?
                          Un mio conoscente gli avevo chiesto se avevano intenzione di tradurre degli autori giapponesi di fantascienza e fantastico. Si e' sentito rispondere "Tranquillo, ci stiamo lavorando"...e intanto il tempo e' passato...
                          Com'e' finita poi la storia della pubblicazione dei volumi della Gentle?

                          Comment


                          • #14
                            Sulle intenzioni fanucciane non so cosa dirti...temo ci vogliano dei "veggenti sensitivi" del calibro di Absea per tentare delle previsioni. L'edizione attuale ( con orride copertina, ma almeno non illecita ) è la stessa traduzione di quella Nord.
                            Io ho ancora la prima edizione che sono sempre riuscito a recuperare anche "manu militari" da coloro che hanno cercato di appropriarsene indebitamente ( finti amici, ex fidanzate etc ). E' mmmmmiaaaaaaa!!!
                            Hieronymus

                            - Dalmatius -

                            "I'm forbidden to reign, but I'll never yield before the facts: I am the Cat"

                            Comment


                            • #15
                              Ti racconto una storia, Hieronymus...

                              Non so quanti anni avessi... penso fra venti e ventidue.

                              A Roma, davanti a Santa Bibiana, c'era una volta una libreria che costituiva una sorta di portale sul Multiverso, piena di meraviglie che non potevi trovare altrove...

                              Una sera, benché la zona fosse pericolosa e mal illuminata, mi recai lى per comprarmi qualcosa che agognavo da tanto...

                              Il primo cofanetto di Elric, quello della Nord...

                              Al ritorno, passando davanti alla zecca, praticamente mi tuffai nel buio, perché la zona era malamente illuminata...

                              Terrorizzato all'idea di calpestare qualcosa di imbarazzante camminavo con circospezione, e alla fine sentii un qualcosa, come di carta oleata che scricchiola sotto le suole... un riverbero spettrale, rosato, mi spinse ad abbassarmi... raccolsi cinquantamila lire... il cofanetto me ne era costate ventisette...

                              C'è qualcosa di magico nei libri.

                              Ciao.

                              Comment

                              Working...
                              X